Scuola

Visite: 2321

    L'accesso e l'utilizzo del servizio di mensa e scuolabus è disciplinato dal "Regolamento interventi in materia di diritto allo studio" approvato dal Comune di San Giuliano Terme con delibera del Consiglio Comunale n°96 del 27/10/2011 e successive modifiche. Le modalità di compartecipazione ai costi dei servizi sono disciplinate dal regolamento per l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) adottato dal Comune di San Giuliano Terme con deliberazione consiliare n° 42 del 02/02/2011. I regolamenti sono consultabili su www.geste.it . Le domande, sottoscritte da un genitore o da chi ne fa le veci, potranno essere fatte attraverso questo portale accedendo alle iscrizioni on line oppure in forma presentate direttamente presso gli uffici di GeSTe srl. siti in via G.B. Niccolini 40/42, 56017 San Giuliano Terme, oppure trasmesse per posta, o tramite fax al n°050 8754640 oppure tramite posta elettronica al seguente indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . La richiesta, se accolta consente la fruizione del servizio per l'intero periodo di permanenza dell'alunno nell'ordine scolastico cui è stato ammesso e comporta l'obbligo del pagamento delle quote di compartecipazione ai costi del servizio stesso. Per il servizio mensa la domanda dovrà essere rinnovata solo all'atto del passaggio dell'alunno alla scuola di ordine superiore (ad esempio il passaggio dalla scuola dell'infanzia alla scuola elementare), oppure in caso di trasferimento presso un'altra scuola dello stesso ordine, mentre per il servizio scuolabus la domanda va rinnovata ogni anno. Coloro che per un qualsiasi motivo non usufruiscono o non intendano più usufruire di un servizio dovranno obbligatoriamente comunicare a GeSTe srl. tale rinuncia; l'eventuali rette che si verranno a creare senza che a GeSTe srl. sia pervenuta disdetta del servizio andranno comunque pagate. I pagamenti verranno effettuati a seguito dell’emissione mensile di bollettini postali, corredati di fattura a dettaglio del pagamento richiesto. Le quote di compartecipazione ai costi dei servizi educativi sono differenziate a seconda della condizione di reddito e di patrimonio del nucleo familiare (ISEE), della sua composizione e di specifiche circostanze riguardanti sia la modalità di erogazione del servizio, sia la salute del minore. La riduzione per condizione economica è collegata all’attestazione Isee presentata nel corso  dell’anno scolastico che cessa comunque di operare con il termine dell’anno scolastico (non il 15 di gennaio di ogni anno come è indicato sul documento). Per l’anno scolastico successivo occorre comunque ripresentare il rinnovo dell’attestazione. I nuclei che attestino un ISEE minore di 30.000 € possono beneficiare di sconti incrementali legati al numero di figli utenti del servizio NIDO e SCUOLABUS. Per ulteriori dettagli si rimanda allo schema delle riduzioni dei vari servizi. Gli enti erogatori possono effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni presentate e fare denuncia all'autorità giudiziaria in caso di dichiarazione mendace. Il tardivo pagamento delle quote dei servizi scolastici comporterà l'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste dal "Regolamento interventi in materia di diritto allo studio", fatto salvo il recupero coattivo in caso di omesso pagamento delle somme dovute. Chi richiede la corsa di sola andata o solo ritorno potrà avvalersi esclusivamente del servizio richiesto. C'è l'obbligo da parte del richiedente, di essere presente alla salita e alla discesa del minore. Nel caso di assenza dell'aduto l'alunno verrà custodito sino all'arrivo di un familiare. L'assenza comporterà una sanzione di € 25,82 e, se ripetuta, la revoca del servizio. Ai sensi del c. 2 art. 19-bis del D.L. 148/2017 come convertito con modificazioni dalla legge n. 172/2017, è possibile la salita e la discesa autonoma dell’alunno/a (per la sola scuola media); per poter usufruire di questa possibilità è obbligatorio scaricare la liberatoria da compilare e restituire a GeSTe unitamente alla copia dei documenti di identità di entrambe i genitori o chi ne fa le veci. Verranno prese in considerazione solo le liberatorie redatte sul modulo fornito da GeSTe.  Relativamente al servizio di scuolabus, non è consentita la disdetta del servizio per l'ultimo mese dell'anno scolastico .

Torna su